Documentazione di PostgreSQL 9.0 > Prefazione > Convenzioni
PrecedenteUna breve storia di PostgreSQLUlteriori informazioniSuccessivo

3. Convenzioni

Questo libro usa le seguenti convenzioni tipografiche per marcare certe porzioni di testo: nuovi termini, frasi estere, ed altri importanti passaggi sono evidenziati in italics. Tutto ciò che rappresenta input o output del computer, comandi particolari, codice di programma, e output su schermo, è visualizzato in un font monospaziato (esempio). Dentro tali passaggi, italics (esempio) indica un suggerimento; bisognerà inserire il valore reale al posto del suggerimento. Occasionalmente, parti di codice di programma sono evidenziati in grassetto (esempio), se sono stati aggiunti o sono stati cambiati dal precedente esempio.

Le convenzioni seguenti sono usate nella sintassi di un comando: le parentesi quadre ([ e ]) indicano parti opzionali. (Nella sintassi di un comando Tcl, viene invece utilizzato il punto interrogativo (?), come è normale in Tcl). Le parentesi graffe ({ e }) e le linee verticali (|) indicano che bisogna scegliere una alternativa. I punti (...) indicano che l'elemento precedente può essere ripetuto.

Dove migliora la chiarezza, i comandi SQL sono preceduti dal prompt =>, e i comandi della shell sono preceduti dal prompt $. Normalmente, i prompt non vengono però mostrati.

Un amministratore è generalmente una persona che è incaricata di installare e far funzionare il server. Un utente è chiunque stia usando, o desidera usare qualsiasi parte del sistema PostgreSQL™. Questi termini non dovrebbero essere interpretati in maniera restrittiva; Questo libro non fa previsioni sulle procedure di amministrazione del sistema.

Documentazione di PostgreSQL 9.0 > Prefazione > Convenzioni
PrecedenteUna breve storia di PostgreSQLUlteriori informazioniSuccessivo